Ipogeo dell’hotel Sant’Andrea degli Armeni

L’ipogeo dell’hotel Sant’Andrea degli Armeni

 

Situato nel pieno centro del borgo antico, in adiacenza all’antica chiesa di Sant’Andrea degli Armeni, l’edificio era parte integrante della chiesa con la canonica e la sagrestia, posto ad angolo tra la via Paisiello e la piazza Monteoliveto.

E’ un edificio nel quale si percepisce il fascino di secoli di storia. Gli interni, realizzati in stile classico, creano un’atmosfera sobria, elegante e raffinata. Composto dal piano terra e due piani superiori, è sicuramente il descenso al piano ipogeo che comincia a farci percepire come si stia per giungere ad uno dei luoghi più fascinosi e mitici della città.

Dopo aver attraversato gli ambienti adibiti a deposito e a fogge granarie si entra in un vano quadrangolare al di sotto del quale si intravede una parte di un setto murario di età arcaica scavato direttamente sul banco roccioso. Attraverso un piccolo cunicolo si entra in un altro ambiente quadrangolare dove, in pochi metri quadri, sono conservati resti delle originarie strutture greche, romane e medievali. Prima di entrare in questo ambiente è possibile notare sulla parete i resti di un affresco di probabile età romana raffigurante un toro o un cervide nel contesto di un paesaggio agreste.

Blocchi isodomici di carparo, di cui alcuni ancora in fase di taglio, fanno pensare in modo inequivocabile ad un originario ambiente di cava. Fanno bella mostra alcuni rocchi di colonna insieme ad un probabile impianto vitivinicolo (torchi di età romana con annessa cisterna di raccolta). Tutt’intorno le pareti mostrano alcuni archi di età romana e la classica tessitura muraria medievale.

Un vero spettacolo. E’ come sentirsi avvolti da tremila anni di storia.

Nobilissima Taranto
Assign a menu in the Left Menu options.
Assign a menu in the Right Menu options.